Le larve di mosca soldato (Hermetia illucens) vengono allevate in tutto il mondo come fonte proteica che può essere utilizzata nell’alimentazione degli animali domestici, in acquacoltura e negli allevamenti suinicoli e avicoli. Inoltre, dall’allevamento degli insetti si ottengono anche ammendanti agricoli e derivati per l’industria chimica.

L’impiego degli insetti nei mangimi, inoltre, rappresenta una modalità altamente sostenibile di produzione di proteine animali, per il basso consumo di risorse necessarie, per la bassissima produzione di CO2 nei processi produttivi, e per il minore consumo idrico.

L’Unione Europea sostiene l’allevamento di queste larve perché possono essere allevate utilizzando molte tipologie di scarti organici, agricoli e alimentari determinando un processo virtuoso di economia circolare. Nel corso degli ultimi anni la Commissione ha prodotto diversi atti normativi, aprendo la strada allo sviluppo del settore.

Dal 2017 ad oggi sono stati approvati regolamenti specifici per l’utilizzo dei derivati di insetto nell’alimentazione dei pesci, degli animali da compagnia, dei polli e dei suini.

Recentemente è stata autorizzata la vendita, a determinate condizioni, di prodotti per il consumo umano realizzati con alcune specie di insetti edibili.

Attualmente per l’alimentazione delle larve si possono impiegare unicamente sottoprodotti e residui di tipo vegetale, unitamente a uova e latticini, ed è esclusa la possibilità di impiego di materiali classificati come rifiuti.

image GettyImages-691930476 image

Consapevoli che ogni innovazione in campo alimentare vada affrontata con prudenza e nel rispetto delle normative, alla BEF abbiamo posto al centro del nostro metodo la collaborazione con gli enti pubblici preposti al controllo delle procedure e della qualità igienico sanitaria.

La nostra prima Bugsfarm, in provincia di Alessandria, è stata realizzata anche grazie ad un importante contributo della regione Piemonte relativo al bando SC-UP finanziato dal P.O.R. FESR 2014/2020 azione I.1b.4.1

Il sistema di allevamento è stato convalidato dalla ASL di competenza e dal Comune e segue tutte le buone pratiche di allevamento in merito ai regolamenti CE 183/2005 (igiene dei mangimi) e CE 852/2004 (HACCP).

Dal 2019 collaboriamo conl’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana in attività di ricerca finalizzate a verificare la compatibilità dell’alimentazione a base di insetti negli allevamenti avicoli.


tabella_valori

Download

Normativa di riferimento
(pdf - 124,17 KB)
Scarica il file

Contattaci

Siamo disponibili a fornire tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Write to us

Newsletter

Abbiamo tantissime cose da farti conoscere.
Iscriviti alla nostra newsletter